GPL

Il combustibile fossile più sostenibile

Per questi motivi il GPL è considerato in ambito europeo il combustibile a portata di mano.

Il GPL è un sottoprodotto dell’estrazione e raffinazione del greggio e del gas naturale; se non utilizzato, viene bruciato in torcia.

Le attuali infrastrutture logistiche del GPL sono già esistenti e capillari e non necessitano di ulteriori investimenti.

Il GPL presenta un elevato potere calorifico se confrontato con altre fonti energetiche tradizionali. Essendo un combustibile gassoso le apparecchiature che lo utilizzano (caldaie, pompe di calore, boiler, etc.) hanno efficienze più elevate.

Il GPL contribuisce al mantenimento della qualità dell’aria e rappresenta una valida alternativa ai combustibili tradizionali che saranno progressivamente messi al bando a causa delle elevate emissioni di sostanze inquinanti, quali CO2, monossido di carbonio, idrocarburi incombusti, biossido di zolfo, ossidi di azoto, particolato o polveri sottili e composti organici volatili.

Il GPL contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di contenimento dei cambiamenti climatici, non essendo un GHG (Greenhouse Gas – Gas a effetto serra), come ad esempio l’anidride carbonica ed il metano.

A temperatura ambiente, se sottoposto a moderata pressione, il GPL passa allo stato liquido, facilitandone lo stoccaggio e il trasporto.

Il GPL arriva ovunque, è indipendente da qualsiasi rete di distribuzione e non richiede investimenti in tal senso.

Il BioGPL è già disponibile nel mercato Europeo in quantità crescenti ed è gradualmente introdotto nel mix del GPL cosi da contribuire alla decarbonizzazione.

Caratteristiche fisiche

Nonostante il GPL sia il combustibile fossile più sostenibile, possiede proprietà anestetiche ed è bene evitare di respirarlo. Allo stato liquido, a causa della rapida evaporazione, se viene a contatto con la pelle o con gli occhi può provocare lesioni anche gravi, simili ad ustioni. Risulta pertanto necessario evitarne il contatto. Inoltre, il GPL avendo una densità superiore a quella dell’aria, tende a stratificare verso il basso se disperso in ambiente.

Sicurezza

ButanGas si è sempre contraddistinta, nel mercato del GPL, per l’innovazione e la ricerca dei più elevati standard di sicurezza, efficienza e tecnologia, grazie anche ad un costante ammodernamento d’impianti e strutture nel rigoroso rispetto della normativa vigente in materia. Tutto questo senza mai trascurare la tutela dell’ambiente attraverso l’adozione di soluzioni sempre più ecologiche in tutte le fasi di produzione, trasporto e distribuzione del GPL.

ALCUNI DATI UTILI

Potere calorifico: comparazione fonti energetiche

COMBUSTIBILI PCI[kcal] *Potere Calorifico Inferiore Rendimento Apparecchiatura [%] ENERGIA UTILE [kcal]
GPL (Propano) 11.000 [/kg] 90 9.900 [/kg]
GPL (Butano) 10.900 [/kg] 90 9.810 [/kg]
GASOLIO 8.796 [/lt] 90 7.916 [/lt]
BENZINA 7.568 [/lt] 90 6.811 [/lt]
BTZ 9.560 [/kg] 75 7.170 [/kg]
LEGNA 3.500[/kg] 65 2.275 [/kg]
METANO 8.843[/m3] 95 8.400 [/m3]
GNL 9.176 [/m3] 100 9.176 [/m3]
CNG 1.693.044 [/m3] 100 1.693.044 [/m3]
PELLET 4.500[/kg] 75 3.375 [/kg]
ENERGIA ELETTRICA 860 [/kWh] 100 860 [/kWh]

Emergenze Impianti GPL

Emergenza reti canalizzate comunali

Assistenza clienti

Contattaci
Segui l’energia di ButanGas su

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire come sfruttare al meglio la tua energia.